page contents
Image Alt

Impactotraining

b

ALLENARSI ALL’ ARIA…DI PRIMAVERA

Ieri alle ore 10.29 a.m. c’è stato l’equinozio di Primavera. In questa giornata le ore di luce e di buio sono  perfettamente identiche e siamo ufficialmente entrati nella stagione che porta con sé la rinascita e il risveglio.

E’ tempo dunque di sfruttare le bellezze che la Natura ci regala.

I parchi e le aree verdi sono i posti ideali per gli allenamenti, sono le tue palestre all’aperto gratuite. Che tu sia un runner amatoriale o un esperto di corsa, che tu sia un atleta professionista o un dilettante alle prime armi non importa, ti presento alcuni tra i parchi pií¹ belli di Roma dove potrai scoprire la gioia di allenarti. Noi lo facciamo tutto l’anno, e ti assicuro che se provi, difficilmente vorrai tornare ad allenarti tra le quattro mura.

 

RICORDARTI INOLTRE CHE ALLENARSI ALL’APERTO

1. Stimola le capacití  di termoregolazione dell’organismo bruciando pií¹ calorie

2.Respiri aria pulita, migliorando l’ossigenazione e rafforzando il sistema immunitario

3.Bevi pií¹ acqua, non necessariamente con temperature elevate, ricevendo i benefici che ne conseguono

4.Sviluppi la Vitamina D, la Vitamina del Sole, attraverso l’esposizione alla luce solare. Anche la tua autostima puí² giovare delle ore passate alla luce del sole.

5.Migliori l’umore e riduci lo stress grazie al contatto con la Natura, soprattutto per chi vive in spazi urbani.

6.Ti muovi in libertí  senza costrizioni di spazi

 

VILLE E PARCHI DI ROMA

Entrate: Via Salaria 267 – 273 – 275, Via di Ponte Salario, Via di Monte Antenne e Via Panama

Come si arriva: bus 63, 83, 310, 92 (Via Nemorense, Piazza Verbano); 53,168 (Via Panama)

Breve storia:  Edificata nel XVII come sede del Collegio Irlandese, divenuta riserva di caccia della Famiglia Savoia,  í¨ stata proclamata nel 1946 patrimonio pubblico diventando il secondo parco pubblico pií¹ grande di Roma (160 ettari). Forse non tutti sanno che dove oggi risiede il Forte Antenne un tempo era ubicata l’antica cittí  di Antemnae (ante amnem=davanti al fiume) dal cui nome viene ripreso l’attuale toponimo.

Se anche tu vuoi allenarti in questo splendido parco, puoi unirti a noi ogni Sabato e Domenica mattina (9.30, 10.30 e 11.30), ci trovi nell’area del Laghetto entrata Via Salaria 275.

 

Entrate: Via Aldrovandi, Via Raimondi (2 ingressi), Via Pinciana (2 ingressi), Piazzale San Paolo del Brasile, Piazzale Flaminio, Piazzale Cervantes, Piazzale Pablo Picasso (Via di Valle Giulia)

Come si arriva: Metro Linea A (fermate Flaminio e Spagna);  Tram 19 e 3 fermate in Via di Valle Giulia, Via Ulisse Aldrovandi e Via Rossini.

Breve storia: Il Parco di Villa Borghese si estende per un’area di 79 ettari proprio nel cuore della Cittí , Eterna, viene chiamato anche il Parco dei Musei perché ospita moltissimi Musei e Istituti culturali nonché sculture, monumenti e fontane, opere di artisti dell’arte barocca, neoclassica ed eclettica.   

Se anche tu vuoi allenarti in questo splendido parco, puoi unirti il Martedí¬ mattina alle ore 9.00 (ingresso Viale delle Belli Arti) o il Giovedí¬ alle ore 18.30 (ingresso Galleria Borghese)

 

Entrate:  Via di S.Pancrazio, Via Aurelia Antica, via Leone XII, Largo M. Luther King, Via Vitellia, Via della Nocetta

Come si arriva: Bus 710, 870 (Via Vitellia, Via di Porta S.Pancrazio), 31,33,180,791 (Via Leone XIII), 984 (Via Aurelia Antica e Via Leone XIII), 982 (Via Vitellia, Via Leone XIII)

Breve storia: Villa storica della Capitale con i suoi 184 ettari di estensione si í¨ ingrandita lungo il corso dei secoli conservando ancora oggi numerosi indizi delle trasformazioni susseguitesi dal Seicento all’Ottocento.

In occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960 fu aperta Via Leone XIII, la cosiddetta “Via Olimpica”, che ha diviso il parco in due metí : a est di trova l’area pií¹ fiorente di monumenti (edifici e giardini storici, fontane), a ovest si trova l’area pií¹ “selvaggia e incolta”, molto suggestiva per gli amanti della Natura. Solo recentemente le due aree sono state unite da un sottile ponte pedonale….dove potrai allenarti anche tu con noi!!!  (Lunedí¬ ore 14.45, Martedí¬ ore 8.45, Mercoledí¬ 14.45, Giovedí¬ 8.45, Sabato ore 9.00, Domenica ore 9.00

 

Entrate: Via della Caffarella, Via Latina, Largo Tacchi Venturi

Come si arriva: Bus 118, 87, Metro Linea A Colli Albani Parco Appia Antica

Breve Storia: Il Parco della Caffarella í¨ parte integrante del Parco dell’Appia Antica essendo il principale accesso e il pií¹ privilegiato. Il nome deriva dalla principale tenuta storica presente nella zona, appartenente alla famiglia dei Caffarelli. Situata a ridosso delle Mura Aureliane e compresa fra la Via Latina e la Via Appia, quest’area fu da sempre teatro di miti e leggende. Ancora oggi il parco í¨ ricco di testimonianze storiche e architettoniche come la Chiesa di Sant’Urbano – Tempio di Cerere e Faustina, il Ninfeo di Egeria, le Catacombe di San Callisto e di San Sebastiano .

Ti piacerebbe allenarti con noi nel Parco della Caffarella? Chiama sette amici e contattaci, sul sito http://www.impactotraining.com/ trovi tutti i dettagli

 

Entrate: Via Castagnola – ingresso ufficiale – e Via Conti (Zona Via Trionfale) e Via Panattoni e Via Angiulli (Zona Via Cassia).

Come si arriva: Bus 998,997,907, 913 Treno Roma-Viterbo fermata “San Filippo Neri”

Breve Storia:  La riserva prende il nome dai  numerosi esemplari di sughere presenti. Quest’area protetta che si estende per oltre 740 ettari í¨ stata istituita con la legge regionale 29/97. Presenta numerosi reperti archeologici al suo interno (come ville e sepolcri romani) oltre a costituire un vero e proprio corridoio naturalistico tra l’area urbanizzata a nord di Roma ed il parco di Veio-Cesano a nord-ovest della capitale. Forse non tutti sanno che un tratto del percorso della Via Francigena (via maestra percorsa da migliaia di pellegrini in viaggio per raggiungere le tombe dei Santi Pietro e Paolo) í¨ proprio all’interno di questa splendida riserva naturale.

Ti piacerebbe allenarti con noi nella Riserva Naturale dell’Insugherata? Chiama sette amici e contattaci, sul sito http://www.impactotraining.com/ trovi tutti i dettagli

Entrate: Via Lemonia, Via delle Capannelle, Viale Appio Claudio

Come si arriva: Bus 502,557,559,590,650,657,451,503,552,558,654 Linea Metro A fermate Lucio Sestio, Giulio Agricola o Subaugusta

Breve Storia: Il Parco degli Acquedotti, anch’esso facente parte del Parco dell’Appia Antica, í¨ chiamato cosí¬ perché attraversato dai sei, tra gli undici grandi acquedotti costruiti dai romani pií¹ uno rinascimentale. Pií¹ precisamente sono dell‘Anio Vetus, in sotterranea, dell’Acqua Marcia, della Tepula, Iulia, e Felice, sovrapposti, dell’Acqua Claudia e Anio Novus. Quest’area si estende per circa 240 ettari, ma il restauro e la bonifica sono stati realizzati solo in anni recenti.  Anche qui sono presenti numerosi resti archeologici come la Villa dei Sette Bassi, Tor Fiscale e Tomba dei Cento Scalini.

Ti piacerebbe allenarti con noi nel Parco degli Acquedotti? Chiama sette amici e contattaci, sul sito http://www.impactotraining.com/ trovi tutti i dettagli

ADD COMMENT