page contents
Image Alt

Impactotraining

BERBERE’

A cura di Fabio INKA © Riproduzione riservata

 

Il berberé è una miscela di spezie, usato come ingrediente fondamentale della cucina Etiopica ed  Eritrea.

Si presenta come una polvere rosso scura  dal forte aroma.

Nei due Paesi del Corno d’Africa (che fino agli anni ‘70 erano una nazione unica, l’Etiopia) viene utilizzato soprattutto per la preparazione dello zighini, piatto principale.

Lo zighinì è  uno spezzatino di carne che viene servito con  injera, il pane tipico dalla forma piatta e spugnosa. Di questa pietanza ne riparleremo, anche in relazione ai migliori  atleti al mondo di fondo e mezzofondo che provengono quasi tutti da quelle zone dell’Africa.

 

La spezia principale del berberé è il peperoncino, da cui vengono rimossi i semi che vengono fatti essiccare al sole. Una volta asciutti vengono macinati insieme a: zenzero, cumino, chiodi di garofano, cardamomo, coriandolo, fieno greco, curcuma, sedano di montagna, cannella, bacche di pigmento e aglio.

Non esiste un’unica ricetta , ogni donna prepara per la propria famiglia la sua miscela di berberé così come le è stato tramandato dalla propria madre.

La maggior parte di queste spezie non sono originarie del Corno dell’Africa  ma sono state introdotte nel corso dei secoli dai mercanti delle Indie, che utilizzavano la rotta del Mar Rosso per i propri commerci. Per via della sua posizione strategica, l’Impero Etiopico controllava questa rotta e in cambio offriva oro, avorio e schiavi.

LE PROPRIETA’ DELLE SPEZIE PRINCIPALI

  • Il peperoncino regola la circolazione sanguigna, riduce il colesterolo, è un anticoagulante e aumenta il senso di sazietà.
  • Il coriandolo aiuta a combattere flatulenze, crampi e indigestioni, oltre ad essere un afrodisiaco.
  • Il fieno greco aiuta a ridurre il glucosio e il colesterolo nel sangue, contribuisce a guarire indigestioni e gastriti.
  • Il cumino è un antispastico, antibatterico e ha un ottimo effetto diuretico.
  • La curcuma è un antiossidante, antinfiammatorio, riduce il colesterolo ed è di sollievo in caso di mal di stomaco e indigestione.
  • Lo zenzero, oltre ad essere un antiossidante, possiede un effetto termogenico, ossia produce calore e fa bruciare calorie.
  • Il cardamomo ha la capacità di aiutare la digestione, curare il mal di stomaco e combattere l’alitosi, oltre ad accelerare il metabolismo del corpo.

 

Il berberé, che deve essere miscelato con olio extravergine di oliva, può essere usato per insaporire qualsiasi tipo di piatto, da una semplice bruschetta, alla pasta, le zuppe o le verdure cotte, e può rivelarsi particolarmente utile per chi deve o vuole mangiare con poco sale.

ADD COMMENT