page contents
Image Alt

Impactotraining

Impacto Training Youtube: 50000 iscritti. Vi racconto come è nato tutto

Nuovo grande traguardo. Questa settimana il mio canale YouTube  ha raggiunto 7 milioni di visualizzazioni complessive e 50.000 iscritti.  

Wow!!! Se quasi 5 anni fa, quando ho caricato il mio primo video, mi avessero detto che sarebbe successo tutto questo, avrei fatto fatica a crederci.

Il mio obiettivo era solo divulgare il mio metodo di allenamento che stava già funzionando alla grande nelle mie lezioni dal vivo a Roma.
In realtà la spinta a cominciare è venuta sicuramente anche dai miei frequenti viaggi oltreoceano, dove avevo notato una gran numero di “Celebrity trainer”  conosciuti in tutto il paese, mentre in Italia, di fatto, erano conosciuti solo da una cerchia molto ristretta.

Come è nato il canale di ImpactoTraining su Youtube

Nel 2012 iniziai a fare delle ricerche al riguardo e arrivai alla conclusione che il mercato dell’“home fitness” in Italia esisteva e che stava crescendo: c’erano dei  gruppi su Facebook con diverse migliaia di iscritti (per esempio Workout Group) dove gli utenti, si scambiavano informazioni sui vari trainer che seguivano su Youtube o con i dvd a casa.

I trainer erano sempre stranieri, da Kayal, Shaun T, Autumn Calabrese, nomi oggi famosi in tutto il mondo, celebrità anche in Italia tra chi si allena con l’home training.

 

In realtà, come mi succede spesso di raccontare nei miei “speech motivazionali”, il  mio focus non era diventare un “celebrity trainer”; il mio intento era soprattutto quello di cercare di fornire il miglior servizio possibile con i mezzi di cui disponevo, e in realtà non disponevo di molti mezzi all’epoca.

 

Chiamare per ogni video un videomaker era troppo dispendioso per me in quel momento, soprattutto considerando il gran numero di video che mi ero prefissato di pubblicare. Quindi  comprai una telecamera Hd e un treppiede.

Prima di iniziare però, feci una lunga ricerca per capire come si allena chi sta a casa, cosa cerca, cosa gli piace e come gli piace.

Comprai dvd e libri e scaricai le app e i programmi dei trainer che mi piacevano di più.  

Il mio preferito era Shaun T mentre quella che mi è piacque meno fu Tracy Anderson.

Poi mi misi al lavoro.

 

Dalla teoria alla pratica, i primi video su Youtube

Nel 2013 se non ricordo male, ho cominciato a girare i primi video da solo e, soprattutto a spendere intere nottate al montaggio (avevo imparato usando, ironia della sorte, dei videotutorial su youtube).

I risultati sono stati decisamente migliori delle aspettative, soprattutto per uno:  “dorsali a casa”, che raggiunse per primo l’agognata, a quel tempo, cifra di 1000 visualizzazioni.  

Dopo oltre 4 anni, questo video è ancora quello con il maggior numero di visualizzazioni. Nel momento in cui scrivo, il video ha superato le 455000 visualizzazioni.

In effetti avevo fatto una bella ricerca anche in inglese, e tuttora non è affatto facile trovare  una routine credibile a corpo libero senza usare perlomeno una sbarra per le trazioni.

 

Da Youtube a Sky al libro

Questi video hanno attirato l’attenzione anche del marito di una mia allieva che si allenava con me nei parchi di Roma, che di mestiere fa il regista. Un giorno accompagnò a lezione la moglie e dopo avermi osservato in silenzio tutta l’ora si avvicinò e mi chiese: “ti piacerebbe fare dei video su Sky?”

…Evidentemente avevo superato un provino a cui non sapevo di aver partecipato.

Da lì sono nati i video da 20 minuti che sono andati in onda per due stagioni nel 2015 e 2016 su Fox Sport.

Ho insistito fin dall’inizio per avere il diritto di pubblicarli gratuitamente sul mio canale Youtube per poterli divulgare il più possibile.

Il successo è arrivato, anche se sicuramente non è stata una fiammata improvvisa  come mi aspettavo, ma piuttosto un fuoco lento ma in crescita continua, fino ad arrivare di fatto ad oggi.

Questo ha contribuito in maniera significativa alla pubblicazione del libro IMPACTO TRAINING 20 MINUTI AL GIORNO RISULTATI IN 8 SETTIMANE” con 33 video disponibili su qr code (che appaiono esattamente come un video su Youtube quando clicchi) . Avere un programma organico, organizzato e tante pagine di spiegazione ha sicuramente aumentato anche  la curiosità verso il mio canale YouTube.

 

Cosa succederà in futuro?

Ricevo ogni giorno decine di messaggi su tutti i miei social di persone che mi chiedono cosa fare per essere in forma.  Molti mi spediscono foto con i loro risultati raggiunti in poche settimane, altri mi ringraziano per averli convinti ad iniziare ad allenarsi.

La cosa che mi fa più piacere è che tanti mi considerano il loro personal trainer, e che parlano entusiasti di me e di Impacto Training anche alle persone che amano, spingendoli a provare a loro volta.

La community cresce giornalmente ed è ora di fare un nuovo passo in avanti.

In questo momento sto lavorando per consolidare la mia presenza online, perchè, se  all’inizio era una sorta di passatempo tra una lezione al parco e l’altra, ora il numero dit4 allievi che mi seguono online è decisamente maggiore rispetto ai miei allievi sul campo..che non sono certo pochi; A Roma facciamo 41 lezioni a settimana e siamo una volta al mese a Milano.

Quindi adesso sta per cominciare una nuova pagina del percorso Impacto. Un percorso che era nato con 3 persone al parco, e che ora voglio far crescere e far arrivare a chiunque, creando sempre nuovi contenuti da divulgare adatti a tutti coloro che vogliono allenarsi.

A volte passiamo una vita intera chiedendoci qual è il nostro scopo nell’universo senza trovare una risposta soddisfacente, io personalmente credo di averlo capito: aiutare ogni persona che incontro, sia realmente che online, a fare dei passi decisivi verso il proprio benessere sia fisico che mentale.

Oggi Festeggio  insieme a te e tutti quelli che mi seguono 50000 iscritti su Youtubue nella speranza che presto diventeremo  molti di più.

 

Grazie per il tuo supporto e buon allenamento Impacto!

 

Scarica l’ultimo programma di Impacto Training: #SettembreImpacto

ADD COMMENT