page contents
Image Alt

Impactotraining

STRUDEL DI MELE E PERE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Provare ricette con ingredienti sani, non è solo un modo per prendersi cura del nostro corpo, ma anche per conoscere la tradizione e la storia dei paesi dal quale derivano.

Dietro ogni ricetta, infatti si nasconde un aneddoto divertente.

Lo strudel si sa che è originario dell’Alto Adige, ma in quanti sanno che la giusta consistenza della pasta, secondo i detti popolari, sarebbe quella che permetterebbe di leggere in trasparenza una lettera d’amore?

Le tipologie di sfoglia che contengono il ripieno possono essere tre diverse: la pasta matta, la pasta frolla e la pasta sfoglia.

Io ho scelto la seconda, ma nella versione senza glutine e senza lattosio sostituendo alla farina 00 quella di grano saraceno e al burro olio di semi di girasole.

Perché lo strudel?

Perché è un concentrato di proprietà legate anche ad alimenti stagionali.

Le mele e pere ricche di vitamine, l’uvetta cin potassio ferro calcio e fibre buone per l’intestino, ed i pinoli generosi du vitamine e fibre, con il 50% di grassi insaturi i grassi buoni.

San Valentino si avvicina, perché non provare la ricetta e leggere attraverso la sfoglia una lettera d’amore?

 

Quantità 8 porzioni –  Tempo 45 minuti (15+30 di cottura) – forno 180°

Per la pasta frolla

  • Farina di grano saraceno 250gr
  • Olio di semi di girasole ½ tazzina
  • Acqua ½ tazzina
  • Sciroppo di agave 100gr (io ho utilizzato il miele di acacia con consistenza liquida)

Per la farcitura

  • Mela 1 gialla
  • Pera 1 (io ho utilizzato la Kaiser)
  • Uvetta 4 cucchiai
  • Pinoli 35 gr
  • Zucchero di canna integrale 2 cucchiai
  • Olio di semi di girasole 1 cucchiaio
  • Cannella 1 cucchiaino
  • Limone non trattato 1

 

 

Preparazione

  • Impastate la farina cn l’olio e l’acqua e infine il miele (io ho utilizzato la planetaria). Se le birciole non si amalgamano aggiungete ancora qualche goccia di acqua e olio in parti uguali. Formate una palla avvolgetela nella pellicola e mettete a riposare in frigo.
  • Mettete in una ciotola con acqua tiepida l’uvetta per idratarla
  • Tagliate la mela e la pera a dadini dopo averle sbucciate, condite con qualche goccia di limone la cannella in polvere e un cucchiaio di zucchero.
  • Aggiungete l’uvetta ed i pinoli, girate e lasciate riposare
  • Tirate fuori la pasta frolla dal frigo, infarinate la spianatoia e stendetela abbastanza sottile
  • In un padellino a fuoco basso mescolate il cucchiaio di olio con lo zucchero e rosolate per un paio di minuti
  • Ritagliate un rettangolo nella sfoglia (vi consiglio di farlo già sulla carta da forno cosi che sarà più facile trasferire lo strudel nella teglia), spennellatela con olio e zucchero, stendete la farcia e spolverate con un pizzico di zucchero e di cannella
  • Richiudete un lato lungo sull’altro e sigillate le estremità richiudendole su sé stesse come i pacchetti regalo (basterà fare pressione con le dita)
  • Spennellate la superficie con l’olio e lo zucchero rimasti e mettete in forno
  • Cuocete trenta minuti a 180° controllando la cottura dopo 20/25 minuti, perché ogni forno ha la sua personalità

Alternative e suggerimenti

Esistono in commercio le sfoglie pronte senza glutine, l’effetto finale è un po’ diverso da quella fatta a mano ma è una buona alternativa per chi non avesse tempo (o voglia!) di impastare

Grazie ad  Alessia, in arte Le Chef Clochard
#chef a domicilio
#kids party con laboratori di cucina per bambini

info@lechefclochard.it

ADD COMMENT