Image Alt

allenamento Tag

L’aria aperta, il suolo morbido e il tempo libero rendono la spiaggia un luogo molto invitante e ideale per allenarsi. La sabbia infatti è una vera e propria sanguisuga energetica: a parità di forza di spinta si rimbalza il 36% in meno rispetto a una superficie rigida e il dispendio energetico aumenta del 20%circa. Questo fa si che la sabbia costituisca un ottimo mezzo di allenamento sia per migliorare le performance che per mantenere o ritrovare la forma fisica. Correre sulla sabbia morbida è molto dispendioso visto che è difficile mantenere un buon

Come stanno andando le vacanze? Ti stai continuando ad allenare? Le mie vacanze le sto passando tra Los Angeles e le campagne di Mantova. Un bel mix di relax e adrenalina. Senza mai però togliere la concentrazione sui miei obiettivi. Ma non dileguiamoci troppo. Sei su questo articolo  per sapere di più su Impacto GetFIT Impacto GetFIT. Allenamento a Milano all'aria aperta Il 16 Settembre sarò all'Arco della Pace per il nostro consueto allenamento 100% outdoor adatto per tutti i livelli. Sarò insieme al nostro partner esclusivo di Milano, i centri fitness GetFIT. Se hai già partecipato ad

La quarta serie di Impacto Training inizia adesso. Sul canale Youtube di Impacto Training, da oggi 23 Aprile. inizia la 4a serie di Impacto Training. Nuovi video da 20 minuti insieme ai Trainer Impacto. Insieme a mio fratello Cris, Ciccio, Lucilla, Gianluca e infine mio padre Mr Giò, ti guideremo in una nuova serie di allenamenti. Se non vuoi perderti nessun allenamento della quarta serie di Impacto, iscriviti al canale di Youtube di Impacto Training. Se vuoi allenarti insieme alla comunità di Impacto Training, iscriviti al nostro gruppo nazionale su Facebook. Importante. Per ogni allenamento

La quarta serie di Impacto Training sta per arrivare: nuovi video, nuovi esercizi direttamente sul canale Youtube di Impacto Training In attesa delle nuove puntate, Fabio Inka e Impacto Training Team hanno creato un programma completo di allenamento di 4 settimane con i video già pubblicati sul canale. L'allenamentoà #waiting4impacto inizia il 5 marzo, cosi ad Aprile iniziamo tutti insieme la nuova serie, sei pronto? #staiconme! Se non vuoi perderti la quarta serie di Impacto, iscriviti al canale di Youtube di Impacto Training. Gli allenamenti si chiamano #Waiting4impacto. Usa l'hashtag su Facebook e Instagram per

[su_button url="https://we.tl/t-q2EYELX1wZ" target="blank" style="flat" background="#F34E3A" size="4" radius="0"]Scarica il programma di allenamento[/su_button] Aggiornamento. Ora puoi scaricare anche il pdf con tutto il programma. Gli allenamenti sono cliccabili e ti porteranno direttamente agli esercizi su Youtube. Iscriviti alla Newsletter e scarica il calendario completo e cliccabile di #StaiconmeNatale [yikes-mailchimp form="1"]   Arriva l'inverno, arriva Natale. Regali, famiglia, voglia di stare insieme. Ma anche voglia di stare bene, sudare e migliorarsi oppure no? Se anche tu hai voglia di allenarti anche a Dicembre, ho preparato, insieme al team di Impacto Training, un training di allenamento di 4 settimane. Inizia il 4

Iniziamo col dire che non esistono, come spesso si pensa, addominali alti e bassi. Non esistono neppure gli addominali laterali. Cosa sono allora gli addominali? A cosa servono? Quali sono i muscoli dell’addome? I muscoli dell’addome sono formati da: obliquo interno obliquo esterno trasverso retto dell’addome quadrato dei lombi che insieme ai dorsali, ai paravertebrali, e ai glutei costituiscono il  "core". La tipica  forma a scacchiera (o tartaruga) del muscolo è dovuta a quattro iscrizioni tendinee di tessuto fibroso che attraversano il muscolo retto dell’addome. A cosa servono gli addominali? Capire il ruolo degli addominali

Spesso si sente parlare di sovrallenamento (in inglese overtraining o OT) come se fosse la conseguenza diretta di un allenamento troppo duro o di un mancato giorno di recupero. Il sovrallenamento è qualcosa di decisamente più complesso di uno squilibrio quantitativo tra allenamento e riposo: è una vera e propria sindrome le cui cause sono multifattoriali e non vanno ricercate solo nel corretto equilibrio tra carico di lavoro e giorni di recupero, occorre considerare anche i fattori stressanti e soprattutto segni e sintomi di natura endocrina e psicologica. Ti potrebbe interessare:   I falsi miti dell'HIIT

Se qualcuno ti ha detto: “non metterai mai massa muscolare perché non sei predisposto”, “non avrai mai la pancia piatta o i glutei sodi perché non è la tua costituzione”, sappi che è una sua opinione.   Certo, ogni persona è diversa dall’altra e potresti fare più fatica del tuo vicino di casa nel controllare il peso o incrementare la massa muscolare, ma ricorda: sarai sempre in grado di migliorare e ottenere il tuo massimo applicando le corrette strategie.   L’influenza dei geni sulla regolazione del peso è un argomento molto studiato (El-Sayed Moustafa &

Quando si parla dei muscoli del core si citano spesso muscoli grandi come il retto dell'addome, gli obliqui interni, obliqui esterni ed erettori spinali come anche muscoli più piccoli come il trasverso dell'addome, il multifido, il diaframma e i muscoli del pavimento pelvico. I muscoli del core formano un corsetto intorno al tratto inferiore della schiena e al bacino. Il core, rappresenta la parte centrale del nostro corpo, preposta alla regolazione dei meccanismi di adattamento, equilibrio e stabilizzazione. I muscoli del pavimento pelvico formano come un'amaca che va dal coccige al

Oggi alleniamo gli arti inferiori, con 3 esercizi presi in prestito dalla Danza e modificati per le nostre esigenze..ovvero avere delle belle gambe magre ma toniche. Ricorda sempre l’intensità e la tecnica. Non conta solo quello che fai ma anche come lo fai. È un circuito di 30 secondi per ogni esercizio,  con 10 secondi di recupero tra uno e l’altro , se non sai come prendere il tempo, ti consoglio di scaricare una applicazione stopwatch (ce ne sono molte gratis) Esercizi per avere gambe da ballerine: magre ma toniche PRIMO ESERCIZIO:   è una variante